Metodo Nutrimente

Dott.ssa Veronica Torricelli

Psicologa dell’alimentazione, Psicoterapeuta e coach

Metodo Nutrimente

In cosa consiste Metodo NutriMente®?

Anziché applicare un singolo approccio terapeutico con tutti i suoi vantaggi e svantaggi se adottato in modo ermetico, in base allo specifico problema che ho difronte, utilizzo l’approccio che ritengo più adatto oppure solo alcuni aspetti di uno o più approcci, così che combinandoli in modo armonico possano portare al risultato desiderato.
In questo modo sono riuscita a costruire un percorso di base che viene di volta in volta adattato e integrato con le tecniche più idonee al singolo caso del paziente.

Tu sei una persona unica!
Nessun altro è come te, pensa come te, sogna come te.
Se oggi hai una difficoltà o un problema, sarà assolutamente differente in qualche piccola sfaccettatura da quello di chiunque altro.
È per questo che il mio metodo non può essere identico per tutti, ma si adatta a te, alla tua vita, ai tuoi bisogni e esigenze tenendo sempre in considerazione tutte le sfumature che ti contraddistinguono.
Ciò che sarà uguale è la struttura del metodo, studiato e corretto per renderlo sempre più efficace.

Con il mio Metodo NutriMente® imparerai a gestire:

  • La Fame nervosa o Fame emotiva
  • Le Abbuffate (diurne o notturne)
  • I problemi legati all’immagine corporea
  • Le difficoltà nella gestione del peso corporeo
  • Il tuo rapporto conflittuale con il cibo e con il corpo
  • La dieta (magari ne hai fatte tante ma non riesci a seguirle)
  • Un nuovo stile di vita (a livello alimentare ma anche sociale) legato a:
  • Le intolleranze alimentari (Celiachia, lattosio, ecc.)
  • La Sindrome da insulino-resistenza
  • Il diabete
  • Le cardiopatie

Cosa faremo in ogni incontro:

Metodo Nutrimente 1 Incontro

PRIMO INCONTRO
◉ Definisco e valuto la natura e l’entità del problema per cui mi hai contattato così da avere un quadro completo.
◉ Applicando la metodologia della “Terapia a Seduta Singola” (TSS) da me riadattata esclusivamente alle problematiche alimentari, da qui TSS-A (Alimentare), dopo aver definito il problema per cui hai chiesto l’incontro ed aver definito gli obiettivi da raggiungere, indaghiamo le risorse che hai a disposizione e le soluzioni che hai già provato a mettere in atto per cercare di gestire il tuo problema, ma che forse non sempre hanno funzionato.
◉ Ti informo di come andremo a lavorare negli incontri successivi così che tu possa stare tranquillo e avere sotto controllo il percorso che faremo.
◉ Ti assegno uno o più compiti a seconda del tuo specifico problema.
◉ Tra questi il “Report Psico-Alimentare”, uno strumento da me ideato in sostituzione
del classico diario alimentare, che non mi consentiva di valutare alcuni aspetti essenziali del problema. 

A cosa serve il Report Psico-Alimentare?
Mi permette di osservare in modo dettagliato come si sviluppa il tuo problema, fornendomi un quadro dettagliato delle tue abitudini alimentari, e soprattutto dei meccanismi automatici cognitivi e comportamentali, che intervengono determinando il problema.
La compilazione di questo importantissimo strumento, mi permetterà di elaborare delle strategie su misura per te e quindi per risolvere il tuo problema.

Metodo Nutrimente 2 Incontro

SECONDO INCONTRO

In base a ciò che osservo nel Report Psico-Alimentare e quindi a quanto emerge:
◉ Rispetto a quanto emerge dal Report, ti formo sulla psico-educazione alimentare personalizzata che ti permetterà di comprendere l’importanza di un’alimentazione equilibrata, sia dal punto di vista psicologico che nutrizionale.
◉ Costruiamo una “rappresentazione grafica” del tuo problema, che ti permetterà di comprenderne meglio il funzionamento e il meccanismo che vi è alla base, in modo da renderlo più semplice da affrontare.
◉ Impari a costruire un’alimentazione regolare ed equilibrata che soddisfi i tuoi bisogni e tutti i tuoi sensi, che possa quindi soddisfarti il più possibile dal punto di vista fisico ma soprattutto psicologico, e che per questo ho chiamato “MangiaComeSogni”.

“MangiaComeSogni” consiste in una serie di suggerimenti psico-alimentari costruiti sulla base di quello che ti piacerebbe e desidereresti mangiare se il tuo problema non ci fosse.
Non ci saranno grammature, ti mostrerò come ti sarà sufficiente seguire “la regola del piatto” e le uniche unità di misura usate saranno le mani, le dita o al massimo il riferimento a oggetti, e soprattutto caomprenderai che non esistono cibi proibiti (se non in casi eccezionali come allergie o altre patologie).

◉ Indaghiamo i tuoi pensieri e comportamenti “sabotanti”, cioè tutti quei pensieri e comportamenti automatici che ti mantengono all’interno del problema e su cui dobbiamo intervenire, per fare in modo che non siano più un ostacolo al tuo cambiamento, in particolar modo al cambiamento delle tue abitudini alimentari e di vita. Andremo quindi ad operare una ristrutturazione cognitiva. 

Metodo Nutrimente 3 Incontro

TERZO INCONTRO
◉ Mentre il primo incontro è uguale per tutti, dal secondo incontro il percorso si comincia a diversificare in base al problema o al motivo per cui mi hai contattata, per poi differenziarsi completamene dal terzo incontro in poi.
◉ Dal terzo incontro, i colloqui si distinguono non solo in base alle tue caratteristiche e necessità, ma soprattutto in base al tipo di percorso che hai deciso di intraprendere o più idoneo al tuo specifico caso: quello di coaching psico-alimentare o di psicoterapia alimentare.
◉ Insieme decidiamo (quindi con il tuo consenso) se inserire nel percorso altri professionisti che collaborano con me, per poter così raggiungere il tuo obiettivo o risolvere il tuo problema alimentare nel modo più efficace possibile.

Tra i professionisti che potranno se necessario intervenire, troverai:

  • il Medico (in caso sia necessario richiedere specifiche analisi)
  • il Nutrizionista (in caso sia necessaria una dieta mirata)
  • il Personal Trainer (in caso sia necessario lavorare sul corpo)
  • il Massaggiatore (per liberare le energie accumulate)
  • lo Psichiatra (in caso sia necessaria la prescrizione di un farmaco)
  • il Chirurgo (in caso sia necessario ricorrere a un intervento di chirurgia bariatrica)

Ecco come si differenzia il percorso dal 3 incontro:

Terzo incontro di coaching psico-alimentare

– Rivediamo insieme i contenuti del Report Psico-Alimentare per valutare come funziona l’alimentazione MangiaComeSogni, le eventuali trappole mentali ed emotive che innescano la fame nervosa o che ti bloccano impedendoti di seguire uno stile alimentare corretto e rimpostare la tua vita su nuove e più sane abitudini.

– Le abitudini alimentari che già segui o che ti verranno fornite nell’incontro di psico-educazione alimentare, se pur sane, da sole non sono sufficienti per raggiungere il tuo obiettivo. Per questo è necessario coinvolgere la mente e la gestione delle emozioni.

– Utilizzando le tue risorse e le tue potenzialità (tranquillo le troveremo insieme), ti assegno degli esercizi specifici che andranno a migliorare la tua autostima, l’autoefficacia e la tua motivazione, necessarie per raggiungere l’obiettivo che tanto desideri.

Quanto dura il percorso di coaching?
Il numero di incontri per il coaching psico-alimentare è circa 10.

Il Coaching psico-alimentare si rivolge a chi:

  • soffre di fame nervosa;
  • ha attacchi improvvisi di fame emotiva;
  • fa sport a livello amatoriale o agonistico e vuole migliorare il suo rapporto con il cibo, il corpo e quindi le performance
  • ha difficoltà nella gestione del peso;
  • pensa di avere poca forza di volontà o motivazione per dimagrire;
  • non riesce a seguire la dieta;
  • soffre di intolleranze alimentari (Celiachia, intolleranza al lattosio, ecc.);
  •  ha un rapporto conflittuale o poco sereno con il cibo;

Terzo incontro di psicoterapia alimentare

– Rivediamo insieme i contenuti del Report Psico-Alimentare per valutare come funziona l’alimentazione MangiaComeSogni, se sono presenti eventuali cibi fobici o trigger (sui quali lavoreremo), pensieri e comportamenti sabotanti.

– Vediamo come sostituire questi pensieri e comportamenti con meccanismi funzionali alla risoluzione del tuo specifico problema.

– Per fare questo utilizziamo le tue risorse e le tue potenzialità (tranquillo le troveremo insieme) e ti assegno degli esercizi specifici (cuciti su misura), che ti permetteranno di lavorare sul tuo problema anche al di fuori degli incontri.

– Pianifichiamo insieme (si lavora sempre come una squadra) le procedure necessarie per affrontare tutti gli aspetti relativi al problema e a vedere come mantenere i risultati raggiunti, con l’obiettivo di renderti autonomo nel gestirlo.

–  Il numero degli incontri varia in base allo specifico problema in questione e a come risponderai al trattamento, ma arrivati a questo incontro potrò indicarti quali saranno i tempi del percorso.

La psicoterapia alimentare si rivolge a chi:

  • Soffre di abbuffate compulsive
  • Ha pensieri ossessivi relativi al cibo e alla paura di ingrassare
  • ha fatto interventi per la riduzione del peso ma non riescono comunque a gestire il cibo;
  • soffre di Obesità, Diabete e Sindrome da insulino resistenza.
  • ha un figlio con un disturbo alimentare e non sa come aiutarlo.
  • soffre di Anoressia, Bulimia, Binge Eating, Vigoressia, e tutti gli altri Disturbi Alimentari;
Metodo Nutrimente per affrontare, anoressia e bulimia

Con il mio Metodo Nutrimente® possiamo affrontare:

  • Anoressia Nervosa – AN
  • Bulimia Nervosa – BN
  • Disturbo da Binge Eating – BED
  • Vigoressia o Anoressia inversa
  • La Dismorfofobia
  • Ortoressia
  • Pica
  • Disturbo di ruminazione
  • Disturbo evitante/restrittivo dell’assunzione di cibo
  • Obesità o Post Chirurgia bariatrica
  • Vomiting
  • Disturbi alimentari dell’infanzia
Metodo Nutrimente per gestire la fame nervosa

Imparerai a gestire:

  • La Fame nervosa/Fame emotiva
  • Le Abbuffate (diurne e/o notturne)
  • I problemi legati all’immagine corporea
  • Le difficoltà nella gestione del peso corporeo
  • Il tuo rapporto conflittuale con il cibo e con il corpo
  • La dieta (magari ne hai fatte tante ma non riesci a seguirle)
  • Un nuovo stile di vita (a livello alimentare ma anche sociale) legato a:
    Intolleranze alimentari (Celiachia, ecc.)
  • La Sindrome da insulino-resistenza
  • Il diabete
  • Le cardiopatie

Contattami

Richiedi una consulenza

P.Iva:

Dott.ssa Veronica Torricelli

Psicologo, Psicoterapeuta e Coach alimentare